Madrigali a 5, 6, et 7 voci, Libro 5 (Wert, Giaches de)

Free public domain sheet music from IMSLP / Petrucci Music Library
Jump to: navigation, search

Sheet Music

Parts

 Canto
#265855 - 4.12MB, 32 pp. -  0.0/10 2 4 6 8 10 (0) - V/V/V - 99x

PDF scanned by D-Mbs
Allen Garvin (2013/1/12)

 Alto
#265856 - 4.36MB, 32 pp. -  0.0/10 2 4 6 8 10 (0) - V/V/V - 44x

PDF scanned by D-Mbs
Allen Garvin (2013/1/12)

 Tenore
#265857 - 4.08MB, 32 pp. -  0.0/10 2 4 6 8 10 (0) - V/V/V - 50x

PDF scanned by D-Mbs
Allen Garvin (2013/1/12)

 Basso
#265858 - 4.23MB, 32 pp. -  0.0/10 2 4 6 8 10 (0) - V/V/V - 54x

PDF scanned by D-Mbs
Allen Garvin (2013/1/12)

 Quinto
#265859 - 4.78MB, 32 pp. -  0.0/10 2 4 6 8 10 (0) - V/V/V - 47x

PDF scanned by D-Mbs
Allen Garvin (2013/1/12)

PMLP430790-01-canto.pdf
Publisher Info.:

Venice: Angelo Gardano, 1580.

Copyright:

Public Domain [tag/del]

Purchase:

Javascript is required for this feature.

Javascript is required to submit files.

General Information

Work Title Madrigali a 5, 6, et 7 voci, Libro 5
Alternative Title Il Quinto Libro de Madrigali a cinque, sei, et sette voci: novamente composti et dati in luce
Composer Wert, Giaches de
Movements/Sections 28 madrigals:
  1. Avorio e gemma et ogni pietra dura, che meglio da l'intaglio. Canzone
  2. Così di ben amar porto tormento e del peccato altrui
    2e parte. Aspett'io pur che scocchi l'ultimo colpo
  3. Sarò signor io sol del mio pensiero, nè vedrò guerreggiarmi
    2e parte. Ne duol, nè gioia havrò longi o d'appresso
  4. Per mezz'i boschi inhospiti e selvaggi
    2e parte. Parmi d'udirla, udendo i rami
  5. Son animali al mondo di sì altiera vista
    2e parte. Lasso, il mio loco è'n quest'ultima
  6. Non fia vero giamai che mi doni più guai, donna
    2e parte. Hor se miei preghi fien là su graditi
  7. Trascende l'Alpi e torn'in Lombardia veloce mio pensier
    2e parte. Ch'hor prova le mortal fra questi monti
  8. Ite, pensieri miei, ite sospiri, itene tutt'alla mia donn'in seno
    2e parte. Et che non spero mai render all'alma
  9. Lieto Phebo del mar, più che l'usato, in sì fosca stagion
  10. Misera me, che deggio far lontana dal mio signor
  11. Vous qui voies le pas que ie chemine sans cesse. Canzon francesa
  12. O ne miei danni più che'l giorno chiara, crudel malign'e. Capitolo
    2e parte. Rimembrat'il piacer, ch'all'hor havesti
    3e parte. Ma se fu amor che'l freddo cor t'aperse
    4e parte. O che letitia non è assai
    5e parte. O incivile e barbaro costume
    6e parte. Ma prego et parlo e il giorno s'appressa
  13. Le strane voci, i dolorosi accenti, ch'empion l'aere di pianti e di querele (a 6)
    2e parte. Hor ben dovrebb'al par de gl'aurei figli (a 6)
  14. Queste non son più lagrime, che fuori stillo da gli occhi (a 6)
  15. Che nuovo e vago sol, ch'ardente luce è questa. A Lucretia Ancisa (a 7)
First Publication 1571
Language Italian
Dedication Academici di Verona
Piece Style Renaissance
Instrumentation 5-7 voices
Personal tools
Variants
Actions
Navigation
Browse scores
Browse recordings
Participate
Other
For iPhone & iPad

Purchase

Toolbox
Associated with